Sinnai

Padoin, pronti per la nuova stagione

"Il primo impatto è stato positivo. Sappiamo quanto la gente sia felice di venire a trovarci qui ad Aritzo e noi siamo contenti di stare insieme a loro". Simone Padoin, a 34 anni, si prepara all'ennesimo ritiro in preparazione della nuova stagione. "Lo vivo bene, mi pesa meno ora rispetto a quando ero più giovane. Certo, mi manca la famiglia, ma sto bene in questo gruppo, sono pronto per ricominciare". "Il mio rapporto con la Sardegna? Ottimo, negli ultimi mesi si è ancora più rafforzato. Maran? La carriera del mister parla per lui. In ritiro - osserva Padoin - impareremo a conoscerci meglio: posso dire che in questi due giorni abbiamo già iniziato a capire su cosa voglia lavorare, sta a noi seguirlo dando tutto quello che abbiamo. In occasione del primo allenamento ha voluto riunire tutti: la squadra, lo staff tecnico, quello medico-sanitario, i magazzinieri. Ogni componente del gruppo sarà fondamentale nell'economia della squadra". I nuovi arrivi? "Sono giocatori di spessore che ci aiuteranno ad essere più forti. Penso che abbiano già capito l'importanza della maglia che indossano. Giochiamo per una regione intera, del resto ci sono giocatori qui da tanti anni e daranno una mano a facilitare l'integrazione di chi arriva all'interno della squadra". "Partiamo per raggiungere per prima cosa la salvezza senza patemi d'animo. Sarà importante contare sui nostri tifosi, la loro risposta alla campagna abbonamenti è stata sinora positiva: abbiamo bisogno del loro sostegno e della loro fiducia, ma dovremo essere noi a guadagnarcela sul campo a suon di prestazioni. Io cercherò di rendermi utile alla squadra e mettermi a disposizione dell'allenatore, qualsiasi ruolo mi chieda di ricoprire", conclude Padoin.(ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie